Accedi al tuo Profilo

Nome Utente *
Password *

Pietre e cristalli

AMETISTA

Il nome ametista proviene dall’antica Grecia e significa “che non può essere ubriacato”; infatti questo minerale era apprezzato per la sua capacità di favorire la lucidità mentale.  

A livello fisico attenua i dolori e le tensioni legate soprattutto ad emicranie e gonfiori.

A livello mentale si rivela utile nei momenti di tristezza soprattutto quando sono determinate da perdite subite consentendone il superamento. Se la si mette sotto il cuscino rende più vividi i sogni.  Dopo qualche giorno il sonno diventerà profondo e ristoratore.

CITRINO

Con il termine citrino ci si riferiva sino al XVI secolo a parecchie pietre di colore giallo. Solo nel 1546 esso venne associato per la prima volta ai quarzi gialli. All’odierno citrino veniva attribuita la facoltà di fortificare l’intelletto e di fare emergere i sentimenti e le passioni dell’individuo.

A livello fisico stimola il processo digestivo e la funzionalità di stomaco, milza e pancreas.

A livello mentale aiuta a rielaborare le proprie impressioni. Stimola il confronto con il prossimo e contribuisce a comprendere il significato delle situazioni in cui ci si trova.

CORNIOLA

Nel Medioevo alla corniola veniva attribuita la facoltà di facilitare la coagulazione del sangue e calmare l’ira. Hildegard Von Bingen ne consigliava l’impiego contro il mal di testa.

A livello fisico facilita l’assimilazione delle vitamine e delle sostanze nutritive, dei minerali da parte dell’intestino tenue, migliorando così la qualità del sangue. Garantisce un buon afflusso di sangue agli organi interni e ai tessuti.

A livello mentale sviluppa le facoltà di risolvere i problemi in modo rapido e pragmatico. Aiuta a portare a termine ciò che si è intrapreso e rende realisti quando ci si sente confusi.

DIAMANTE

Il nome diamante deriva dal greco ADAMAS = invincibile. Presso molte culture il diamante era spesso associato all’immagine di Venere e poiché era ritenuto in grado di liberare la persona degli influssi negativi rappresentava rettitudine e virtù.

A livello fisico è indicato nella cura di tutti i disturbi degli organi in qualche modo associati alle attività psichiche come il cervello, il sistema nervoso, l’apparato sensoriale e le ghiandole ormonali.

A livello mentale stimola la capacità di apprendimento e facilita l’integrazione delle nuove nozioni, permettendo al soggetto di applicare rapidamente ciò che ha imparato. Rafforza la capacità di prendere decisioni e risolvere problemi.

DIASPRO ROSSO

Il termine diaspro è di origine orientale e nell’antichità designava quello che oggi è chiamato quarzo. In Egitto erano usati come amuleti, mentre in epoca medievale era considerato la pietra dei guerrieri.

A livello fisico stimola la circolazione dell’energia nell’organismo. Rafforza la resistenza dell’organismo nei confronti dell’inquinamento ambientale.

A livello mentale promuove il coraggio, la combattività, la risolutezza e la volontà.

Aiuta l’individuo a perseguire fino in fondo i propri scopi.

GRANATO

Il granato corrisponde al medioevale carbonchio, la pietra cui la leggenda attribuiva la facoltà di risplendere nell’oscurità.

A livello fisico rafforza il potere di rigenerazione dell’organismo. Elimina i blocchi energetici, stimola il metabolismo e rafforza il sistema immunitario.

A livello mentale aiuta a liberarsi dai condizionamenti passati e dalle idee obsolete.

Il granato stimola lo sviluppo di nuove idee e rafforza la capacità di tradurle in pratica.

LAPISLAZZULI
Il termine “lapis lazulo” deriva dal persiano “pietra azzurra”. A riguardo di questa pietra si sa solo che veniva usata per scopi ritualistici in Egitto e in Macedonia.
A livello fisico è indicato nei disturbi della laringe, delle corde vocali e della zona del collo in generale, soprattutto se sono prodotti da collera repressa.
A livello mentale ci aiuta a mostrare la nostra verità interiore attraverso gli occhi e ciò permette agli altri di vederla ed accettarla più facilmente. Al tempo stesso ci spinge a esprimere le nostre opinioni e fronteggiare i conflitti.

OCCHIO DI TIGRE

L’occhio di tigre è una varietà di quarzo contenente limonite. I riflessi simili a quelli della seta prodotti dalle fibre della limonite ricordano quelli dell’occhio. E’ da ciò che deriva il nome della pietra e l’antica convinzione che essa abbia un effetto benefico sugli occhi.

A livello fisico svolge un’azione antidolorifica. Rallenta il flusso energetico nel corpo rivelandosi efficace negli stati di ipereccitazione nervosa.

A livello mentale aiuta a mantenere sotto controllo le situazioni critiche. Permette di difendersi dalle situazioni opprimenti e dalle persone invadenti riducendo gli effetti dello stress.

OPALE DI FUOCO

L’opale di fuoco viene in genere associato a Marte. E’ infatti considerato la pietra degli esploratori ai quali assicurerebbe successo nell’affrontare i pericoli.

A livello fisico questa pietra è indicata quando il soggetto sente di non avere abbastanza energia. Stimola gli organi sessuali e le ghiandole surrenali.

A livello mentale aiuta a cominciare le cose. Promuove la rapidità di pensiero, rafforza la capacità di prendere decisioni e spinge ad agire. Questa pietra rende vivaci, aperti e pronti ad affrontare il rischio.

QUARZO IALINO / CRISTALLO DI ROCCA

I greci credevano che il cristallo di rocca fosse ghiaccio formatasi a bassissima temperatura. Presso tutte le culture è sempre stato considerato un minerale dai poteri magico terapeutici cui si ricorreva per infondere forza ed energia.

A livello fisico rivitalizza le zone insensibili, fredde e rigide. Riequilibra le funzioni del cervello, rafforza i nervi e stimola le ghiandole. Il cristallo di rocca infonde energia, attenua gli stati febbrili, i dolori e le nausee.

A livello mentale stimola l’individuo a conoscere se stesso, facilita l’emersione di ricordi inconsci aiutando a risolvere i problemi nel modo più semplice e superare i meccanismi di auto-sabotaggio.

QUARZO ROSA

Il quarzo rosa è stato considerato per secoli la pietra della fertilità. Altre proprietà di questa pietra venivano associate a tutto ciò che rappresentava il cuore e i suoi disturbi.

A livello fisico agisce favorevolmente sulla circolazione sanguigna dei tessuti. Rafforza il cuore e gli organi sessuali.

A livello mentale libera dalle preoccupazioni e sviluppa la capacità di discriminare. Permette al soggetto di concentrare la propria attenzione sui propri bisogni primari. Rafforza la capacità di amare se stessi e gli altri.

RUBINO

Il rubino era definito dalle antiche culture europee ed indiane “pietra del sole” in quanto simbolo di forza vitale, fuoco interiore e passione.

A livello fisico svolge una benefica azione sulle ghiandole surrenali e sulla circolazione. Aiuta a reagire alle infezioni.

A livello mentale rende attivi e dinamici, spingendo ad uscire dall’apatia e dalla passività. E’ tuttavia in grado di equilibrare gli stati di iperattività. Rafforza la capacità di impegnarsi nei propri compiti.

SMERALDO

Presso le antiche culture europee e indiane lo smeraldo era associato a Mercurio, il divino messaggero alato, dio del sonno e del sogno. Era perciò ritenuto fonte di ispirazione divina.

A livello fisico rafforza il cuore, stimola il fegato e il sistema immunitario.

A livello mentale rende estroversi e lungimiranti. Genera attitudine alla collaborazione facilitando la reciproca comprensione. Promuove la perseveranza e la gioia di vivere.

ZAFFIRO
La parola zaffiro deriva dal sanscrito “sani saturno” che era considerato dalle antiche culture europee e indiane la pietra di Saturno. In quanto tale rappresentava il cielo, gli angeli, la magia, la fiducia e l’amicizia.
A livello fisico favorisce tutti i processi di guarigione. Mitiga i dolori e gli stati febbrili.
A livello mentale ha un effetto calmante e rassicurante. Aiuta nei momenti di depressione, ispirando fede e amore per la verità.

 

Giulia Tagliapietra (terapista su Namala)

 

 


Calendario Corsi

Aprile   2024
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Banner290x290