Accedi al tuo Profilo

Nome Utente *
Password *

Incontrare l’Ombra (quinto di sei parti)

- Incontrare l’Ombra

Una volta accolto il fatto, si apre un ventaglio di immaginari, di azioni, di possibilità, davvero strabiliante. Qui è anche facile perdersi, perché le strade possibili sono davvero molte.

Una strada consiste nel dialogare con quella parte di sé. Che sia la bellezza, la passione per la matematica, il desiderio di coltivare la terra, il bisogno di riposo, quella è una parte che è stata messa a tacere, perciò ha di certo molte cose da dire! Soprattutto se è rimasta nell’Ombra per parecchio tempo. Ad ogni modo, è una parte essenziale dell’individuo e ha bisogno di esprimersi.

Abbiamo già visto che le parti messe in Ombra regrediscono, quindi è molto probabile che quella parte sia indispettita, grezza, volgare, infuriata, che se la prenda con il soggetto e che gli inveisca contro. Può anche darsi che sia depressa, demotivata, lamentosa e priva di forze.

Questo è un momento delicato, in cui ci vuole tanta pazienza e soprattutto fiducia, perché si può essere tentati di richiudere la porta, pensando che non c’è speranza, che è inutile provare con un disastro del genere. In questo modo, andiamo a peggiorare la situazione e soprattutto a rimettere quella parte nell’Ombra.

Se riusciamo ad andare avanti in questo momento, in questa prima fase, potremo poi notare l’apertura, la curiosità, lo sguardo rivolto al mondo di quella parte che prima era così chiusa e ostile. Potremo davvero assistere a una splendida fioritura.

Gli strumenti per dialogare con le parti di sé sono vari. Ne elenco alcuni che ho sperimentato di persona e sono stati di beneficio.

. Scrittura. Scrivere un dialogo tra sé e la propria parte.

. Movimento. Teatralizzare, rendersi personaggio con quella parte, darle corpo, con abiti, trucco e movimento.

. Disegno. Disegnare quella parte.

. Dialogo interiore. Preparare due sedie o cuscini e sedersi in alternanza su uno e sull’altro, rappresentando se stessi in uno e la parte nell’altro.

. Chöd. Pratica buddhista di nutrire il demone, ossia la parte che si percepisce come ostile, per poi trasformarla in alleato.

. Dialogo con la bambina o il bambino interiore. Parlare con il cucciolo che si è stati per dare voce e corpo a quelle emozioni, a quel piccolo individuo che ha nascosto parti di sé e che conserva in sé un pozzo di tesori.

Inoltre, forme d’arte di vario genere, come il canto o il cucito, la scultura, la cucina. Qualsiasi via che si percepisca come adatta a dare spazio di espressione a quella parte.

Per alcune di queste pratiche, potrebbe essere necessaria l’assistenza di una persona adatta a facilitare il dialogo con la parte di sé e a sostenere i momenti più difficili. Rimando a ogni singolo individuo la scelta della strada migliore per sé e la cura nell’approcciarsi alle forme che sente più adatte.

Buon Viaggio,

Rossella Incanto

Film consigliato: Precious, Lee Daniels, 2009

1/6 – Conscio e Inconscio

2/6 – La Dipendenza naturale e l’Ombra

3/6 – L’Inconscio Creatore e il Sintomo

4/6 – La Proiezione e l’Amore

5/6 – Incontrare l’Ombra

6/6 – Integrazione e Individuo


Calendario Corsi

Aprile   2024
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Banner290x290